29 giugno 2015

Il trasferimento in malga

L'alpeggio estivo di mucche, pecore e capre cominciava con il trasferimento dalla stalla alla malga.
In lingua tedesca la salita del bestiame ai pascoli alti delle malghe viene chiamata
Alm Auftrieb. Oggi il trasferimento avviene in genere su camion ma gli antichi rituali
non sono del tutto scomparsi e a volte vengono messi in scena a beneficio dei turisti.
Ogni alpeggio disponeva di un sentiero di collegamento praticabile dalle vacche, bestie pesanti e goffe che non avevano l'agilità del cavallo.
Si prendeva quota seguendo un ritmo lento che aveva lo scopo di riabituare al movimento le pesanti vacche da latte, anchilosate dai lunghi mesi invernali, passati rimanendo immobili nelle stalle.
Il rituale della salita in malga era un momento chiave del calendario contadino che si ripeteva in forme analoghe lungo l'intero arco alpino. In quanto tale, era vissuto con partecipazione dalla comunità contadina e attuato seguendo un preciso rituale che rendeva anche meno pesante la fatica di prender quota lungo sentieri impervi che impegnavano uomini e animali per molte ore di seguito.

Nessun commento:

Posta un commento