27 febbraio 2015

La costruzione di secchi, mastelli e botti.

Piccole attività artigiane esercitate in proprio.
antichi mestieri il bottaio
La stampa tratta dall'Encyclopédie francese fissa le fasi di costruzione e gli attrezzi
impiegati, rimasti immutati per secoli. In alto, il tipico attrezzo su cui, stando seduto,
il contadino realizzava a mano ogni singola  doga. Si ricorreva al fabbro ferraio più
vicino per la realizzazione dei cerchi in ferro.
Nel mondo rurale era diffusa la figura del piccolo contadino che integrava le entrate con altre attività di tipo artigianale: vi erano dunque contadini-tessitori, contadini-carradori, contadini-bottai, eccetera.
La costruzione delle botti richiedeva cognizione, esperienza e abilità. Tuttavia le attrezzature necessarie erano poche e semplici per cui anche il singolo contadino, purchè dotato di ingegno e pazienza, poteva provvedere da sè alla realizzazione di mastelli, secchi, tinozze e piccole botti

Nessun commento:

Posta un commento