15 marzo 2015

Il succo di mirtilli

Viene fatto con quelli blu, quelli rossi si usano per farne salse e marmellate.
I mirtilli blu sono i più usati per la preparazione dei succhi; la lavorazione è molto
semplice: basta spremerli e poi, eventualmente, aggiungere zucchero.
I frutti blu scuro si sviluppano da luglio a settembre. La varietà rossa è a maturazione più tardiva. I germogli degli arbusti sono, in inverno, un importante alimento per la selvaggina: i frutti sono amati dalle volpi e dai galli cedroni.
succo di mirtilli
La varietà rossa (più difficile da coltivare industrialmente) è più acidula e viene usata nella preparazione di marmellate e salse da accompagnare a dolci tirolesi come gli Strauben e gli Schmarren.
La raccolta dei mirtilli di montagna è laboriosa poiché vanno raccolti nei boschi, uno per uno.
I raccoglitori assidui, nelle annate proficue, utilizzano un arnese speciale (simile ad un rastrello a pettine).
Per ottenere il succo di mirtilli, infine, si ripuliscono dalle foglie e gli aghi, si lavano e si spremono.

Nessun commento:

Posta un commento