11 novembre 2017

I piccoli lavori in legno che servivano alla casa

Armadi, sedie, tavoli, cassapanche, sgabelli e tutto ciò che poteva servire in casa, veniva realizzato in proprio, con un lavoro di sega, pialla e scalpello.
lavori in legno
I mobili, gli accessori e le attrezzature in legno necessarie alla vita del maso erano
spesso costruiti in casa nei ritagli di tempo, specialmente durante le lunghe notti
invernali. Nei masi c'era spesso un apposito locale col banco da falegname e tutti
gli attrezzi necessari.
Il legno usato era quello locale: principalmente l'abete e il pino, molto facili da tagliare, poi il faggio, il frassino, il castagno e il maggiociondolo, legni resistenti utilizzati sia per sgabelli e panche che per la costruzione di attrezzi agricoli e slitte.
Con questi lavori si riempivano le lunghe giornate invernali. Alla luce della candela si costruivano oggetti necessari per la vita quotidiana come sgabelli, gerle, slitte, ciotole, sporte, stampi per il burro e forme per le tome di formaggio.
Si ricorreva ad artigiani specializzati o ai mercati del fondovalle solo per le parti metalliche degli attrezzi da lavoro o per quelle in rame, alluminio, vetro, terracotta e ceramica.
piccoli lavori in legno
Una semplice carriola per il trasporto del letame, una maniglia per porta, due attrezzi usati durante la filatura del lino e della lana, un tagliere per il duro Schüttelbrot e infine una semplice cassapanca.



Nessun commento:

Posta un commento